I migliori smartphone Android cinesi di fine 2016

0
1185

Il mondo degli smartphone è diventato molto più vasto di quello dei telefoni cellulari di una volta, e il merito principale di ciò va dato ai cinafonini. E’ successo da quando i telefonini sono diventati molto più avanzati e hanno iniziato a comportarsi come i PC. Grazie ai sistemi operativi come Android e iOS ora è possibile vedere film, scaricare app gratis per fare praticamente qualsiasi cosa, giocare ai videogiochi e navigare in internet in modo illimitato come si fa con computer desktop e notebook. Questo ha portato molta più gente ad acquistare i migliori smartphone e gli smartphone economici, e di conseguenza molte più case produttrici a realizzarne. Il problema è che il miglior smartphone ha un prezzo in genere molto alto, basti pensare agli iPhone di casa Apple che arrivano addirittura ai mille euro e non sono mai oggetto di offerte smartphone convenienti.

Tuttavia esiste un modo ben preciso per avere uno smartphone super prestante ma allo stesso tempo spendere poco: acquistare gli smartphone Android cinesi. Grazie agli smartphone cinesi economici si possono avere tra le mani dei terminali dalle caratteristiche spettacolari, con il 4G, con un processore potente, una fotocamera ad alta risoluzione e tutti gli altri comfort. Ma ad un prezzo che è spesso centinaia di euro inferiore a quello degli smartphone Samsung, Apple, Sony e tutte le altre migliori marche più conosciute degli smartphone più venduti sul mercato della telefonia mobile. E’ proprio per questo motivo che gli smartphone cinesi stanno conquistando il mercato: basti pensare al successo di Huawei che da azienda totalmente sconosciuta è diventata la terza al mondo sul mercato.

Oppure si pensi a Xiaomi, che registra spesso il tutto esaurito quando lancia un nuovo top di gamma o anche uno smartphone economico da 5 pollici in su, e questo si è visto ancora di più nel 2016 grazie all’ottimo rapporto qualità prezzo dei suoi prodotti. Bisogna però saper distinguere gli smartphone cinesi validi dalle cinesate, perchè in Cina vengono anche realizzati dei prodotti molto scadenti. Un esempio sono i cloni dei migliori top di gamma, che spesso vengono equipaggiati con componenti di scarso livello e che durano poco nel tempo. Vi abbiamo proposto la guida all’acquisto che contiene i migliori smartphone Android economici di fine 2016. Con un’altra guida invece vi abbiamo fatto vedere il migliore smartphone di fine 2016 per prezzo e categoria. Questa guida invece vi mostra i migliori smartphone Android cinesi di fine 2016 

Huawei P9 Lite
Se state cercando uno smartphone economico ma volete il meglio che potete trovare sul mercato per quanto riguarda il rapporto qualità prezzo, questo device è considerato lo smartphone di fascia media perfetto. Davvero bello il designcaratterizzato da un frame in metallo ed un look molto elegante e anche abbastanza compatto. Come display troviamo un pannello IPS da 5,5 pollici che visualizza a video con una risoluzione Full HD di 1080 x 1920 pixel. Sono ottimi i colori che si possono anche regolare via software, e anche gli angoli di visione sono ampi. Parlando di hardware abbiamo un processore octa core Kirin 65o che è un octa core dalla frequenza di 2 Ghz, insieme a 3 GB di memoria RAM e 16 GB di storage espandibile con micro SD. Non si tratta di una CPU adatta al gaming ad alti livelli, ma per quanto riguarda tutti gli altri utilizzi è davvero ottima, ed in più la grande ottimizzazione fa essere questo smartphone sempre fluido e veloce. La fotocamera da 13 Megapixel è anch’essa eccezionale con foto dall’alto livello di dettaglio, mentre la batteria da 3000 mAh basta sempre per arrivare a fine giornata

Meizu MX6
Premium ed elegante la qualità costruttiva di questo Meizu realizzato interamente in metallo, che pur essendo un high end viene venduto ad un prezzo molto conveniente rispetto alla concorrenza. Il display ha una diagonale di ben 5,5 pollici e la sua risoluzione è Full HD con 1080 x 1920 pixel. E’ molto apprezzabile la luminosità ed anche i colori sono molto naturali. Sotto la scocca c’è un processore deca core Mediatek Helio X20 con 2,3 Ghz di frequenza, 4 GB di memoria RAM e 32 GB di storage interno. Come prestazioni la velocità è elevata con tutti gli utilizzi ed anche in multi tasking si difende benissimo, con un occhio anche ai consumi. La fotocamera è da 12 Megapixel, può registrare video in 4K e scatta foto sempre oltre la sufficienza in ogni condizione. Infine con la batteria da 3060 mAh si può arrivare a fine serata se non si stressa il terminale in modo particolare

Lenovo ZUK Z2
ZUK Z2 è uno dei top di gamma più compatti ed allo stesso tempo economici presenti sul mercato. Il design è oltre che molto maneggevole anche molto raffinato, con una scocca posteriore in vetro ed un frame in metallo che gli donano un gran tocco di classe. Con 5 pollici di diagonale il display visualizza a video con una risoluzione Full HD di 1080 x 1920 pixel. Abbiamo una alta luminosità e definizione ed anche una discreta resa cromatica. Tra i componenti hardware c’è uno dei 2 processori più potenti di Qualcomm, il quad core Snapdragon 820 da 2,15 Ghz di frequenza massima. E questo è anche lo smartphone più economico con questo processore. Insieme alla CPU abbiamo 4 GB di memoria RAM e 64 GB di storage interno. Potete usare questo smartphone per fare praticamente qualsiasi cosa: resterà sempre estremamente fluido e vi regalerà performance perfette. Di spicco la fotocamera da 13 Megapixel di risoluzione con una buona messa a fuoco e un alto dettaglio. La batteria ha una generosa capacità di 3500 mAh che anche con un uso intenso supera la giornata

Huawei Honor 8
Ecco quello che a nostro parere è insieme al modello successivo il miglior smartphone di fascia alta per rapporto qualità prezzo sul mercato, che in questa fine del 2016 si può trovare in offerte molto convenienti. Il design è fatto in vetro per la scocca ed in metallo per il frame, ed è uno degli smartphone più belli esteticamente in assoluto, specie nella elegante colorazione blu. Lo schermo è da 5,2 pollici e la sua risoluzione è Full HD con 1080 x 1920 pixel. Un pannello che mostra una alta luminosità e colori molto fedeli oltre che regolabili. All’interno c’è un processore octa core Kirin 950 da 2,3 Ghz di frequenza, 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna espandibile con micro SD. Per rendere l’idea è un hardware più potente di Huawei Mate 8, e con qualsiasi utilizzo garantisce prestazioni fulminee e senza intoppi. Sul retro c’è una doppia fotocamera da 12 Megapixel che scatta in modo egregio catturando tanta luce grazie al doppio sensore. La batteria infine è da 3000 mAh e ad uso stress termina la giornata

OnePlus 3
OnePlus 3 lo si può definire lo smartphone fenomeno di quest’anno, perchè ad un prezzo inferiore a praticamente tutta la concorrenza riesce a offrire un comparto hardware superiore. Sotto la sua scocca c’è infatti un processore quad core Qualcomm Snapdragon 820 da 2,2 Ghz di frequenza massima, la bellezza di 6 GB di memoria RAM e uno storage interno da 64 GB. In multi tasking è un dispositivo praticamente imbattibile e con ogni utilizzo non si notano mai rallentamenti e mancanze di fluidità. Il design è tutto in metallo, ha una grande robustezza e una delle migliori qualità costruttive in commercio. Come schermo troviamo un pannello con tecnologia AMOLED dalla diagonale di 5,5 pollici e con una risoluzione Full HD di 1080 x 1920 pixel. Un display che ha colori molto accesi, neri profondi e una luminosità molto soddisfacente e adattiva. La fotocamera da 16 Megapixel è tra le migliori sul mercato perchè ha un dettaglio pazzesco e mette a fuoco in modo velocissimo con ogni condizione di luce. La batteria da 3000 mAh conclude la giornata se non stressata troppo

ZTE Axon 7
Un top di gamma un po’ più underground degli altri, ma non per questo inferiore, anzi. Il design è tutto in metallo, è robustissimo e c’è un assemblaggio impeccabile. Come display troviamo un pannello da 5,5 pollici di diagonale ed è uno dei pochissimi smartphone Android cinesi ad avere una risoluzione Quad HD di 1440 x 2560 pixel adatta anche alla realtà virtuale. Per questo motivo il dettaglio è altissimo e ribadiamo che è il miglior display che potete scegliere tra gli smartphone Android cinesi. Sul lato hardware il processore è un quad core Quallcomm Snapdragon 820 che gira a 2,2 Ghz di frequenza, accompagnato da 4 GB di memoria RAM e 64 GB di memoria integrata. Anche qui non c’è praticamente nulla da dire sulle prestazioni, sempre velocissimo e performante sia nel gaming che nel multi tasking. Gli speaker sono molto potenti e le foto si scattano molto bene anche in scarse condizioni di luce. La batteria da 3250 mAh ad uso stress arriva sempre a fine serata

Xiaomi Mi 5s Plus
Ed ecco il top di gamma per eccellenza di casa Xiaomi, con un comparto hardware aggiornato all’ultimissima generazione e prestazioni immense, nonostante il prezzo rimanga contenuto. All’interno di questo device troviamo il nuovo processore quad core Qualcomm Snapdragon 821 da 2,35 Ghz, 4 o più GB di memoria RAM a seconda della variante e 128 GB di storage interno. E’ potenza pura, e con tutti gli utilizzi più pesanti come anche quelli quotidiani non mostra mai rallentamenti rimanendo sempre reattivo. Molto raffinato il design in metallo con effetto spazzolato che si tiene anche bene in mano. Lo schermo ha una ampia diagonale di 5,7 pollici e una risoluzione Full HD di 1080 x 1920 pixel. I colori appaiono molto ben riprodotti, la luminosità è alta e gli angoli di visione sono buoni. Sul retro c’è una doppia fotocamera in verticale da 13 Megapixel di cui una scatta in bianco e nero e va a migliorare l’altra in dettaglio in modo non indifferente; può anche registrare in 4K. Con 3800 mAh la batteria non si scarica mai prima della giornata

(fonte: webtrek.it )