Snapdragon 845 di Qualcomm: quando i piccoli dispositivi fanno grandi cose.

0
320

Quante volte il vostro cellulare vi ha segnalato “carica esaurita” a metà giornata e magari fuori casa? E quante volte avete avuto la fortuna di trovare una presa elettrica ma avete solo il tempo di un caffè?

Il sogno di tutti noi è poter ricaricare il cellullare in modo facile e soprattutto veloce! Qualcomm sta provando ad esaudire i nostri desideri.

Dopo aver lanciato a giugno la ricarica Quick Charge 4+, ai primi di dicembre Qualcomm ha annunciato Snapdragon 845 che potrebbe essere il chipset che alimenterà gli smartphone smartphone top di gamma del 2018, tra cui il Galaxy S9 di Samsung il prossimo anno, almeno i modelli statunitensi.

Il processo produttivo rimane a 10 nm, ma il modem potrá potenzialmente raggiungere 1,2 Gbps in download e 600 Mb in upload, grazie al nuovo X20 LTE capace di offrire la tecnologia 4G fino alla categoria 18 in download e 13 in upload

I chipset Snapdragon Mobile Platform sono progettati con in mente l’efficienza energetica per garantire almeno un giorno completo di autonomia con una singola carica completa.

Lo Snapdragon 835 vanta una riduzione della potenza superiore al 25 percento, rispetto al predecessore, il che consente al processore di svolgere più attività ad alta intensità energetica con una singola carica, ad esempio giochi di realtà virtuale e lo streaming di video in risoluzione 4K.

Pare, inlotre che Qualcomm stia lavorando per garantire grandi prestazioni anche nel settore dei dispositivi mixed reality, il tutto grazie anche alla GPU Adreno 630, ad un’ottimizzazione dei consumi (30% di risparmio rispetto allo Snapdragon 835) e alla piattaforma AI di terza generazione di Qualcomm (capace di garantire il riconoscimento di scene e oggetti mentre si è in movimento).

Di pochi giorni fa l’annuncio della collaborazione con NetEase Games per ottimizzare il chip Qualcomm Snapdragon 845 per funzionare con Messiah, il motore grafico dello sviluppatore, usato in titoli capaci di offrire un’esperienza “immersiva”.