La casa smart che arriva dalla Sapienza!

0
1230

É stato presentato questa settimana alla Microsoft House di Milano, dall’amministratore delegato in Italia Silvia Candiani, il progetto ReStart4Smart, il prototipo di casa del realizzato da un team di oltre 50 studenti e dottorandi dell’Universitá Sapienza di Roma grazie al cloud computing gratuito di Microsoft, offerto dal programma Microsoft Azure for Research

Il progetto, valutato con 10 criteri tra cui sostenibilità ed energia e risultato finalista del Solar Decathlon Middle East 2018 di Dubai, fa leva sulle più avanzate tecnologie di Microsoft.

ReStart4Smart sará green, smart e ad energia solare! Inoltre utilizzerá il riconoscimento facciale da parte di telecamere e sensori per sbloccare serrature elettroniche e monitorare la localizzazione degli abitanti della casa. L’integrazione dell’assistente virtuale Cortana e dei servizi BOT permetterà di comunicare con un Virtual House Keeper, semplificando la gestione della casa e migliorandone la fruibilità. La capacità di analisi dei dati offerta dal Machine Learning consentirà di utilizzare la tecnologia per apprendere e attuare controlli di manutenzione predittiva sugli apparati interconnessi, aumentando l’efficienza del sistema. Il progetto prevede, infine, anche l’utilizzo sperimentale del visore olografico HoloLens e della realtà mista in ambiti di progettazione, design, gestione e manutenzione dell’edificio.

Microsoft Azure for Research è un programma globale dedicato a ricercatori accademici, in quest’ambito la Sapienza ha ottenuto un premio del valore di 20.000 $ e gli studenti e i docenti del gruppo di lavoro ReStart4Smart possono avvalersi di laboratori virtuali dalle potenti capacità computazionali e progettare l’innovativo sistema di building automation della Solar House. Potrá utilizzare gratuitamente le capacità di calcolo, elaborazione e archiviazione della piattaforma cloud Azure, nonché strumenti di programmazione come Linux, Python, Java, Hadoop e Microsoft.NET e funzionalità di AI e Machine Learning, il tutto con il vantaggio di poter usufruire di corsi di formazione e supporto tecnico.

Non solo, il Team Sapienza potrà valorizzare i dati raccolti all’interno dell’edificio e perfezionare il progetto integrando capacità di Intelligenza Artificiale, grazie agli strumenti IoT e ai servizi cognitivi di Microsoft.