Apple Watch e il controllo del battito cardiaco.

0
585

Ormai è noto che Apple Watch non si accontenta di dirvi l’ora ma nemmeno farvi telefonare, guardare i messaggi, entrare nei vostri social preferiti…Apple Watch si sta sempre piú presentando come un device medico con strumenti che gli permettono il controllo del battito cardiaco o della glicemia e ci sta riuscendo alla grande, forse troppo!
Diversi americani pare debbano la vita a questo orologio: dall’avvocato 50enne svegliato dalla forte vibrazione del suo Apple Watch che aveva rivelato un battito anomalo e che gli ha permesso di giungere in tempo al Pronto Soccorso dove lo hanno operato d’urgenza, fino al pensionato che stava lavorando in giardino e che si è visto segnalare dall’orologio ben 210 battiti al minuto invece che i soliti 50!
Apple, peró, non ha considerato la passione che gli americano hanno per il football!

Infatti durante il match tra i New Orleans Saints e i Minnesota Vikings pare che moltissimi Apple Watch abbiano segnalato ai proprietari un comportamento anomalo del loro cuore.
Infatti diversi utenti di questo wearable si sono precipitati su Twitter a condividere dei messaggi in cui spiegavano che il loro orologio “intelligente” li aveva avvisati che, pur essendo a riposo negli ultimi 10 minuti, il loro battito cardiaco si era alzato sopra la soglia di sicurezza, arrivando a ben 120 bpm.
Chissá cosa dobbiamo aspettarci in Italia durante i nostri tanti derby di calcio!