Advertising multitasking

0
1334

Ormai la pubblicitá tradizionale rischia di diventare solo uno spreco di soldi ed energie, sempre piú aziende si affidano a specialisti che le instradino verso le campagne digitali o meglio ancora multicanale.

Le campagne digitali, basandosi su dati e profilazioni alla portata di tutti grazie ad internet, possono aumetare il vostro rendimento anche del 30-50%!

Qualche dritta…

Organizzate le vostre campagne per argomento.

Questo consente di essere più precisi nei confronti dell’utente finale in termini di pertinenza e permette a voi di migliorare la qualità degli annunci pubblicitari.

Organizzate le campagne di comunicazione per obiettivi di comunicazione.

Utilizzare il giusto social a seconda di cosa si vuole trasmettere e a chi lo si vuole dire è fondamentale, alcuni social sono piú per un pubblico giovane, altri comunicano meglio prodotti che “vengono bene in foto”, insomma capire bene a chi e cosa vogliamo comunicare fa la differenza anche nelle campagne digitali.

Sfruttate al massimo gli strumenti di profilazione che ci vengono messi a disposizione dalla rete.

Ma in questa sede piú che darvi consigli, vogliamo dare spunti presentando alcuni esempi pratici di campagne che hanno avuto successo!

A SPASSO CON BOB

bob-campagna-street-marketing-600x400

A spasso con Bob, basato sul bestseller internazionale ‘A street cat named Bob’, è una commovente e incoraggiante storia vera, con protagonista un soriano rosso di nome Bob.

Giocando sulla storia del gatto Bob e del suo umano James, QMI Interactive, il team digital dell’agenzia milanese QMI, ha proposto contenuti a forte engagement studiati per diverse testate web, ha gestito i social del film (Facebook e Instagram) tramite le pagine ufficiali della distribuzione e attivato numerose community tra gli appassionati di cinema e gli amanti dei gatti. Ha creato il sito ufficiale del film (aspassoconbob.it), realizzato attività di social media marketing, gestendo campagne adv sui canali Facebook Instagram e Youtube, ha coinvolto numerose community italiane dedicate ai gatti con post e contenuti dedicati. Ha anche ideato una campagna di guerrilla marketing, tappezzando le città di Milano e di Roma con divertenti locandine ‘wanted’ alla ricerca del gatto Bob.

“THE TRAILER” DELLA CANON

canon

The Trailer, un progetto in cui Canon si mette alla ricerca di talenti in campo video, chiedendo a tutti produrre e pubblicare un trailer che racconti un momento significativo della propria vita. L’autore del trailer vincente vedrà il suo lavoro trasformarsi in un cortometraggio che sarà interpretato dall’attore Josh Htucherson, il Peeta degli Hunger Games.

Questa campagna mira a conquistare la fetta di mercato tra gli under 18 e gli under 35, i nativi digitali o primi adottanti, tanto avvezzi all’utilizzo di strumenti digitali da condividere ogni momento della propria vita.

LA NEW YORK FASHION WEEK DI MICHAEL KORS SU SNAPCHAT

kors

Michael Kors ha collaborato con Snapchat per la New York Fashion Week, dando agli appassionati più giovani la possibilità di accedere ai dietro le quinte dei momenti più importanti delle sfilate. Il luxury brand ha offerto contenuti esclusivi, tra cui scatti dei progettisti e inediti in prima fila in tipico stile Snapchat. I contenuti Michael Kors sono stati disponibili sulla piattaforma solo per 24 ore. Perché lo avrebbe fatto? Perché ormai questo social è il regno di fashion addicted ed influencer, dunque non si parla più al pubblico, ma si parla alle persone con le quali il pubblico parlerà.

#CHAMPIONTHEMATCH E TUTTI I SOCIAL PER HEINEKEN

heineken

Già lo scorso anno, Heineken durante la Champions League lanciò #ShareTheSofa, un’iniziativa su twitter dove chiedeva agli utenti di condividere i propri rituali prima dell’inizio della partita. A questa campagna ha fatto seguito la piattaforma online ChampionTheMatch dove incoraggia gli appassionati di calcio a condividere commenti a caldo e pareri live sulle partite in corso. Ogni tanto ha inserito a sorpresa commenti dai giocatori in campo o celebrità esclusive.

Non ha, infine, tralasciato canali piú classici, ed ecco che arriva lo spot dove un marinaio e i suoi colleghi tentano di mettere su una parabola di fortuna in modo che possano ottenere il segnale TV per guardare la partita in mare.

EMOJI NATALIZIE PER PRIMARK

primark

Primark, la famosa catena inglese di fast fashion, ha lanciato un’app, per il periodo natalizio, disponibile per iOS e Android che permette agli utenti di inserire delle emoji natalizie nei propri iMessagge, MMS e messaggi di Facebook. La tastiera dedicata al periodo festivo contiene diverse icone e gif luccicanti, come ad esempio brillanti alberi di Natale e omini di pan zenzero.

#BUSTERTHEBOXER, LA CAMPAGNA OMNICHANNEL PER JOHN LEWIS

 

Busterthebox é l’esempio di successo di una campagna che integra piú canali.

Un filmato racconta la storia della piccola Bridget, amante dei rimbalzi sul letto. Il messaggio che si vuole dare è: “Il regalo che tutti ameranno” e si legge al termine dello spot.

La campagna ha anche “preso vita” nel punto vendita di Oxford Street dove i clienti possono anche in questi giorni entrare nel mondo di Bridget e dei suoi amici in una esperienza di realtà virtuale utilizzando Oculus Rift. Nello stesso spazio, è possibile anche immergersi in un video a 360° attraverso Google Cardboard (o, per noi da casa, via YouTube).

John Lewis ha anche sponsorizzato nei giorni precedenti delle Lenti personalizzate su Snapchat per scattare selfie mascherati da Boxer, il cane di Bridget protagonista insieme a lei nella pubblicità. L’azienda ha anche utilizzato il tool di geolocalizzazione di Snapchat per incentivare gli utenti a visitare i suoi 48 negozi per aggiungere un ulteriore filtro personalizzato alle proprie foto.

Per un periodo limitato, infine, è stato possibile personalizzare con degli stickers le immagini condivise su Twitter.