Microsoft sempre piú padrone del 3D

0
1210

Microsoft ha rilasciato settimana scorsa un aggiornamento importante al suo sistema Holoportation, quello che permette di gestire la comunicazione olografica: ora questo sistema è utilizzabile per l’invio degli ologrammi persino in mobilità, sfruttandone tutto il potenziale sulle automobili.

Holoportation è un nuovo tipo di tecnologia dove l’immagine viene catturata in 3D da diverse telecamere per comparire in versione olografica in un altro ambiente in tempo reale, consentendo, attraverso l’uso della cosiddetta mixed reality, a diversi e distanti interlocutori di vedere, ascoltare, comunicare e interagire tra loro tramite ologrammi, come se fossero presenti nello stesso luogo. Le interazioni con il sistema Holoportation possono anche essere registrate e riprodotte successivamente con Hololens o altri dispositivi.

schermata-2016-11-30-alle-21-22-34

Microsoft ha portato questa tecnologia, non ancora pronta per il consumer, in un auto rendendola mobile nel vero senso della parola! Perché fosse possibile hanno ridotto i requisiti di richiesta di banda larga del 97%, portandola a 30-50 Mbps, senza perdere di qualitá.

La tecnologia montata sull’auto è pensata per essere utilizzata esclusivamente da un passeggero nel sedile posteriore di un veicolo in movimento, senza interazione con il conducente, non andando minimante ad intaccare la sicurezza.

holo-auto

Questa sfida è stata raccolta perché l’auto è sempre piú vista come piattaforma tecnologica. Un’automobile in movimento, inoltre, propone ostacoli tecnici utilissimi per avanzare con questa tecnologia: cambiano spesso l’illuminazione, lo sfondo, le vibrazioni e portando il sistema a ridurre l’impronta di calcolo per adattarsi in un veicolo.