Droni e stampanti 3D salveranno i nostri ammortizzatori!

0
243

Il futuro è dei droni e delle stampanti 3D, soprattutto il futuro delle nostre strade asfaltate!
Pare proprio che questi droni/stampanti saranno i futuri manutentori dei nostri manti d’asfalto e delle buche che angustiano i nostri veicoli. L’idea è che questi droni monitorino lo stato delle strade e intervengano quando le lesioni sono ancora piccole.


Un team di ricercatori, guidato dal docente di Materiali e Strutture Phil Purnell, ha infatti messo a punto un drone ibrido, in grado cioè sia di camminare che di volare, dotato di una piccola stampante 3D di asfalto, a sua volta sviluppata da ricercatori dello University College di Londra. L’idea è di avere, un domani, squadre di questi droni che percorrano le strade delle città controllandone lo stato tramite videocamere dotate di algoritmi di riconoscimento di immagini, intervenendo così tempestivamente, quando i danni sono ancora contenuti.
Insomma invece che attendere e dover rifare intere strade, mobilitando manovali e macchinari, si interverrebbe all’origine del problema, quando, invece che con una buca si avrebbe a che fare con piccole crepe riparabili con qualche grammo di asfalto stampato “espresso” in 3D.


Anche se a livello sperimentale i risultati sono ottimi, ovviamente si parla di soluzioni a livello accademico, quindi ancora ben al di là da venire…in ogni luogo ma soprattutto nelle strade del bel paese dove ormai le primigenie crepe sono già tutte trasformate in “robuste” buche!