Apple pensa alla tua salute!

0
1060

Da diverse parte arrivano voci e conferme di assunzioni di esperti in tecnologie mediche, ricercatori e veri e propri medici da parte dell’azienda di Cupertino!

Sono ora nel libro paga di Apple anche esperti in sensori, ingegneri biomedici e veri e propri medici. E anche professionisti esperti in soluzioni approvate dalla FDA, l’agenzia americana che autorizza la diffusione di farmaci e sistemi per la salute.

A giugno di quest’anno ha assunto la Dott.ssa Sumbul Desai, figura chiave responsabile Digital Health dello Stanford Center. In precedenza ha assunto molte altre figure di spicco nel settore della salute digitale. A novembre dello scorso anno ha assunto il Dr. Ricky Bloomfield della Duke University e tra i primi sostenitori di piattaforme quali HealthKit e ResearchKit; a giugno dello scorso anno ha assunto il Dr. Rajiv Kumar, pediatra responsabile di ricerche sul diabete che sfruttano il ResearchKit di Apple.

Alcuni sostengono che si concentreranno sui dispositivi destinati all’iWatch dove potrebbe essere presente un sensore non invasivo per tenere costantemente controllata la glicemia

Altri sottolineano che dal Patent and Trademark Office statunitense emerge un brevetto di Apple che riguarda il monitoraggio di dati sanitari: in futuri iPhone l’utente potrà posizionare un dito sulla fotocamera frontale e quest’ultima sarà in grado di rilevare dati sulla salute dell’utente.

Usando semplicemente la fotocamera e specifici sensori di luce sarebbe possibile ottenere saturazione dell’ossigeno, battito cardiaco, indice di perfusione (PI, ricavabile con la pulsossimetria) e altri elementi per la pletismografia, legati a tecniche di indagine vascolare. Si potranno effettuare misurazioni elettriche utilizzabili per rilevare funzionalità cardiache, creare un elettrocardiogramma (ECG), calcolare la risposta galvanica della pelle. E ancora con la fotoplestismografia si potrebbe monitorare la frequenza respiratoria e individuare patologie come l’ipovolemia.