2 maggio: giornata modiale dei Bloggers!

0
1035

Siamo partiti dalla giornata della mamma, passati a quella dei nonni e dal 2010 possiamo anche festeggiare la giornata mondiale dei Bloggers!
La ricorrenza è nata per merito del movimento World Bloggers Day, a Cepu, nelle Filippine, che decise di creare una giornata dedicata non solo a celebrare quello che per molti è una passione, un lavoro, o una valvola di sfogo, ma anche e soprattutto per mettere in contatto bloggers di tutto il mondo.
Ma cosa sono i blog e chi sono i bloggers?
A differenza di una semplice pagina personale o di un sito internet i lettori interagiscono con l’autore, commentano, suggeriscono oppure discutono di quanto pubblicato, instaurando quindi un vero e proprio dialogo virtuale. Il loro merito fondamentale è stato quello di aver cambiato il concetto di comunicazione e media per quanto riguarda l’informazione. Completamente gratuiti e con la possibilità di raggiungere milioni di persone in giro per il mondo con un click, si sono inseriti nel quadro dell’informazione come strumento libero non affiliato a qualsivoglia organismo, giornale o partito politico.
La grande visibiltà di alcuni blog ha fatto si che questi diventassero anche fonte di non pochi guadagni, tramite pubblicità e banner.


Quindi essere un blogger è diventata, per molti, una vera e propria professione, molti di loro hanno sostituito i giornalisti di inchiesta, sono diventati influencer e si occupano di comunicazione online.
Alcuni dei blogger piú famosi in Italia sono ad esempio Chiara Ferragni, con il suo “the Blond Salad”, creato quando ancora era studentessa universitaria e che l’ha trasformata in fashion blogger seguita da milioni di persone (il suo è anche diventato un caso di studio della Harvard Business School). Oppure Salvatore Aranzulla, che ha creato una sorta di monopolio del know-how tecnologico su internet.