L’inflazione risparmia le assicurazioni!

0
54

Si parla sempre più dell’inflazione attuale, che da mesi sta attaccando il potere di acquisto di tutti i consumatori italiani. Dalla pasta, all’energia, dalla benzina ai beni generici di consumo, tutti i prezzi stanno aumentando. Un solo servizio pare essere esente da questi rincari: le assicurazioni. A cosa è dovuto questo fattore? 

Diminuzione del costo delle Assicurazioni

Le Assicurazioni, in particolare le assicurazioni auto e RC, stanno vivendo un meno di costo minimo degli ultimi anni. Si parla infatti di un -11,9% su base annua in alcune aree d’Italia. Scende in particolare nelle zone meridionali dell’Italia, che riducono il differenziale di prezzo rispetto alle regioni settentrionali. 

Ad esempio Napoli (la meno virtuosa) e Aosta (la città più virtuosa) hanno visto ridurre la differenza del quasi 50%, arrivando a circa 250 euro di differenza contro i quasi 350 di differenza di 8 anni fa.

In particolare negli ultimi 8 anni gli italiani hanno pagato il 28,8% in meno per l’assicurazione RC Auto, una diminuzione di circa 140 euro per assicurazione.

Quali sono i motivi per una diminuzione delle assicurazioni?

Il primo motivo non può che non essere la maggiore concorrenza, soprattutto online, che ha caratterizzato il mercato negli ultimi 10 anni. Sono aumentate molte le insurtech, ovvero le compagnie assicurative che sono completamente digitali e offro i propri servizi online. 

Esempi come Prima assicurazioni, Genertel e altre. 

Un altro fattore che ha influenzato e senza dubbio la maggior presenza di siti di comparazione delle assicurazioni, che hanno reso sempre più trasparente e competitivo il mercato delle assicurazioni.

Anche il Decreto Bersani, che ha rivoluzionato il sistema delle assicurazioni auto, soprattutto tra i giovani.

Infine, un altro elemento sono sicuramente le Scatole Nere (o black box) per Assicurazioni Auto o per le Assicurazioni moto; dei dispositivi che tracciano tutti i movimenti del veicolo, aumentandone i dati tracciati dalla compagnia assicurativa e di conseguenza il rischio.

Chi paga di più però?

Queste diminuzioni però non fanno risparmiare tutti! I giovani infatti continuano a pagare più rispetto alle generazioni più esperte. In particolare i giovani under 25 in Italia continuano a pagare, a parità di classe di merito, propensione al rischio e storico di incidenti, il doppio rispetto agli over 60 e +90% rispetto alla classe 45-59 anni. 

Questo però non coincide sempre con un maggiore o propensione al rischio o in percentuale di incidenti. I giovani infatti che hanno causato incidenti sono diminuiti del 25% negli ultimi 8 anni, mentre la classe 50-59 anni è stata più soggetta ad incidenti, diventando la classe con più incidenti.

Aumento generale dei prezzi in contrasto alle assicurazioni

La diminuzione del prezzo delle assicurazioni risulta un dato che stona con tutti gli aumenti dell’ultimo anno. Aumentano le bollette luce e le bollette del gas, i prodotti alimentari e di conseguenza ogni prodotto, ogni servizio generando un’inflazione galoppante dopo la ripresa dalla pandemia.

Come ad esempio 

  • Energia +500%
  • Trasporti Aerei +113,2%
  • Alimentari dal +13% al +100%
  • Abbigliamento +34%
  • Entertainment +46%

Fonte: https://www.prontoassicuratore.it/