Le strutture abusive fanno male all’Italia: a Capaccio Paestum arriva un software per scovarle!

0
25

La Campania e i suoi comuni sono spesso in primo piano per la cronoaca negativa legata all’abusivismo, alle truffe a danno del mondo del turismo ma ci sono anche segnali virtuosi come dimostra l’amministrazione del comune di Capaccio Paestum, in provincia di Salerno, noto anche per le sue ricchezze archeologiche.
Capaccio Paestum, infatti, ha detto basta alle strutture ricettive abusive e ha accolto la proposta dell’Istituzione Poseidonia di utilizzare “StayTour Map Control” realizzato da HyKsos, una società leader nel campo a livello nazionale, che permette di combattere questo fenomeno mediante un controllo incrociato degli annunci posti sulle piattaforme di booking online. Anche i cittadini, inoltre, potranno segnalare tramite il sito istituzionale, in modo completamente anonimo e sicuro, le strutture ricettive che operano illegalmente.

Ma Poseidonia va anche oltre, ha infatti deliberato la creazione di un Fondo di Riserva, per rimborsare gli operatori turistici, in regola con il pagamento di tutte le imposte comunali.
D’accordo con il Sindaco, Franco Palumbo, è stato istituito un Fondo di Riserva per garantire e rimborsare le attività ricettive, che sono in regola con il versamento della tassa di soggiorno e con il pagamento di tutti i tributi locali, nel caso in cui dovessero subire qualche truffa.