Auto che si guidano da sole…sempre piú vicine!

0
308

I nati negli anni Settanta la aspettano da 35 anni, ovvero da quando KITT di Supercar ha fatto irruzione nelle nostre case con la serie TV durata 4 anni, e dovranno aspettarla ancora un bel po’! Pare proprio che non avremo auto robot prima di qualche decennio ma anche la guida assistita potrebbe dare grandi soddisfazioni…in fondo KITT il volante lo aveva e Michael Knight si divertiva un mondo ad usarlo.

La Sae (Society of automotive engineers) ha stabilito cinque livelli di autonomia delle auto in una scala da 1 a 5. Attualmente sono in vendita soprattutto vetture di livello 2 (per esempio Bmw Serie 5 e 7, Mercedes Classe E e S, Tesla Model S e X), solo alcune aziende stanno sperimentando auto piú avanzate nei servizi al pubblico, ad esempio Uber o Domino’s Pizza (curioso? Leggi il post di Foodpress.it).
L’auto piú autonoma in questo momento é Audi A8 (sul mercato dall’11 luglio 2017) è la prima con Livello 3 che significa automazione condizionata, primo step di automazione vera e propria.

Grazie a 24 sensori (cinque radar, uno scanner laser, sei telecamere e dodici rilevatori a ultrasuoni) l’A8 monitora tutto ciò che succede intorno a sé e capisce cosa sta facendo il veicolo che la precede, sfruttando il radar frontale. Inoltre, grazie alla mappa del navigatore conosce il tipo di strada in cui si trova.
Se ci sono le condizioni l’auto segnala che si puó attivare l’Audi AI Traffic Jam Pilot: su strade a scorrimento veloce a più corsie separate dalla carreggiata opposta tramite infrastrutture rigide (quali guardrail o New Jersey), in colonna a una velocità massima di 60 km/h.
Il traffic jam pilot gestisce partenze, accelerazioni, sterzate e frenate all’interno della propria corsia. Il sistema è in grado di gestire anche situazioni impegnative, come i veicoli che cambiano corsia a breve distanza.
In questo frangente, una telecamera sorveglia di continuo il volto di chi guida per valutare se è in grado di riprendere il controllo, se necessario. Per questo, si può guardare un video nel display di bordo o chiacchierare col passeggero, ma non si può dormire o leggere il giornale.

Infatti in presenza di code o di rallentamenti in autostrada oppure se la coda si dissolve e la velocità può superare i 60 km/h, il conducente deve essere pronto a intervenire per riprendere il controllo della guida nel caso in cui il sistema lo inviti a farlo.
Nel caso in cui il conducente non riprenda i comandi la A8 si ferma nella corsia di marcia, inserisce il freno di stazionamento, sblocca le porte, chiude i finestrini, accende le luci interne, attiva il lampeggio di emergenza e fa partire una chiamata di soccorso.